Raccolta uve di Nebbiolo – Chiavennasca per lo Sforzato naturale di Valtellina

Tra le numerose novità di quest’annata, abbiamo voluto sperimentarne un’altra, una scelta rischiosa ma se ci riuscirà ne saremo estasiati!

12072761_10208020054965294_5928724389078760785_n12096228_10208048692281209_6877712203222259568_n

Pochi giorni prima della vendemmia vera è propria, quando l’autunno aveva spalancato le porte e le uve già raggiungevano concentrazioni buone di zuccheri e aromi (20 gradi Babo), si è iniziata la raccolta dei grappoli migliori, quelli intatti e senza segni di agenti esterni.

12122476_10208048685441038_7229952323438751139_n

Dopo soli quattro trattamenti e un settembre uggioso, la scelta è stata ben mirata e, con calma olimpica, si adagiavano i generosi grappoli sul fondo delle cassette; quest’ultime recuperate tra mercati e ortofrutta da amici generosi e coraggiosi nel seguire le mie follìe!

12116023_10208030191498701_938344485630683669_n12075038_10208048683440988_6854156763155609660_n

L’idea era ed è quella di provare a fare il nostro Sfurzàt (Sforzato di Valtellina), quindi con cura si sono trasportate e riposte le casse con il pregiato contenuto in un locale areato, dove le lasceremo riposare per almeno tre mesi.

12096565_10208048691801197_8000720337188106449_n12118894_10208048683000977_2854479631426455242_n

Durante l’inverno l’uva avrà tutto il tempo per appassire e concentrare i suoi succhi, impregnandosi di ulteriore energia che andremo poi a vinificare, sempre che l’esperimento proceda bene!

12141706_10208069422039440_7658833625281983507_n

Speriamo di non perdere questi 3 – 4 quintali di Chiavennasca ma di poterne godere e condividere con voi la sua magia.

Per chi potesse sostenere questa e altre mie attività:

http://buonacausa.org/cause/recupero-vigneti-in-valtellina

Grazie!

Annunci

CHiAMATA ALLE ARMi, forbici o pudì che siano, ARMATEVi! e v’attendiamo per la VENDEMMiA!

IDopo aver raccolto e messo a essicarre i grappoli di Chiavennasca per il nostro Sfurzàt, siamo agli sgoccioli, in ogni senso, nel senso che le ultime piogge di questi giorni stanno portando al limite della resistenza le uve!

12106715_10208030191658705_6189404528717525870_n

Questa è una chiamata alle armi, poche e dirette parole per invitarvi alla Vendemmia 2015, ci sarà da scegliere uva e da faticare ma in fondo in fondo una gioia sottile vi pervaderà, soddisfatti o rimborsati!

12118773_10208036626099562_1181701058719875634_n

Insomma, munitevi di forbici o pudì (roncola valtellinese) e raggiungeteci, quando, se e come potete, qui di seguito le dritte per partecipare all’evento!

VENGHINO SIORE e SIORI VENGHINO

https://www.facebook.com/events/916302738444791/916303288444736/

Il Riesling in Valtellina, vendemmia e vinificazione in naturale

Ho ereditato dai nonni alcune vigne e, oltre ai vitigni tipici di Valtellina, si scovano varietà alloctone e con maturazione precoce e quindi…

12143330_10207973970893221_3735638812289438281_n12107108_10207973983493536_22078548016365904_n

Una trentina di piante di Riesling, una gustosa uva bianca originaria della Germania, nella vallata del Reno, sono state messe a dimora come rimpiazzo da mio nonno Marcello anni or sono.

12122593_10207973983213529_4029693030312101394_n

Questo vitigno ha un ciclo vegetativo più breve di circa 15 giorni rispetto alla Ciauenasca, quindi alla sua maturazione bisogna affrettarsi con una micro-vendemmia, tra la miriade di impegni quotidiani, dato che tale uva è molto delicata e inizia presto il suo degrado se non colta.

12108780_10207973984573563_3962676216280875015_n12122519_10207973968333157_5531790367401633037_n

Approfittando di una mezza giornata di sole, domenica 4 ottobre’15, io e mio padre abbiamo raccattato il Riesling e portato subito in cantina per la pigiatura con gramula a manovella.

Ah, senza i dimenticare che in quest’annata d’oro, queste viti sono state trattate solamente 2 volte.

12088586_10207974114176803_3830713466576822024_n12079611_10207973970373208_134434218789264694_n

Il tepore del locale avvierà la fermentazione, ovviamente naturale, ribollìo dei lieviti presenti nelle bucce, degli zuccheri e le sostanze aromatiche della polpa degli acini.

12038459_10207973970053200_8946506806014730383_n

Facciamo le prove per la Vendemmia della Chiavennasca che s’avvicina sempre più!

12096037_10207974113216779_2487736883715303206_n

Microrganismi e bollicine stanno agendo, siamo curiosi di osservare cio che accadrà e soprattutto di assaggiare questo vinello bianco autoprodotto!

Per chi potesse sostenere questa e altre mie attività:

http://buonacausa.org/cause/recupero-vigneti-in-valtellina

Grazie!