A Cerveno il Recupero dei Terreni Incolti è Realtà

Dagli amici Camuni

Colture Rupestri

Se prestate molta attenzione sulla sinistra c’è questa porta. Luca ci chiama e noi l’attraversiamo. E’ come entrare in altro mondo. Superato il campo, ancora mantenuto almeno con lo sfalcio, si ha come la sensazione di doverci addentrare in una foresta. La natura si è ripresa quanto l’uomo aveva fatto nei secoli e qui la demarcazione è netta quasi una cesura.

Cerveno recupero terreni incolti - La porta

Questo è quello che tanti anni di abbandono hanno provocato. E’ un bosco di rovi, robinie, ailanto….

Ed ecco il nostro eroe solitario, Tellin Camuno. Mi guardo intorno e l’unico attrezzo “moderno”  è un decespugliatore. Vedo solo vanghe, picconi e zappe. Luca mi rassicura che il Comune ha promesso di intervenire con macchine adeguate per estirpare le radici dei tronchi più grossi.

Cerveno recupero terreni incolti - Decespugliatore

Il primo risultato visibile, in questo caos primordiale, è il legno accatastato. Da quanto ho capito lo strumento principale con il quale si è disboscato è la “podéta” Guardandolo mi  auguro che…

View original post 1.224 altre parole

Annunci